Confronta

Tende da sole in condominio: i consigli utili

Tende da sole in condominio: i consigli utili

TENDE DA SOLE IN CONDOMINIO

Oggi vogliamo affrontare questo argomento, che a volte in condominio, può diventare alquanto spinoso.

Nel 2012 l’Aipaa (Associazione Italiana per l’Anticaduta e l’Antinfortunistica) ha commissionato una ricerca, dalla quale è emerso uno spaccato preoccupante. Ogni anno sono almeno 12 le vittime per incidenti sul lavoro dovuti a cadute dall’alto tra gli operatori del settore tende da sole e similari.
Per questo motivo la scelta della ditta o dell’impresa che effettua i lavori di installazione delle tende da sole e similari, come anche le manutenzioni sia ordinarie che straordinarie deve essere sempre di comprovata serietà e professionalità.
E’ importante ed indispensabile che la ditta scelta, possa garantire che tutto il suo personale, dal venditore all’installatore, svolgano le loro attività in regola e soprattutto nel pieno rispetto delle attuali leggi sulla sicurezza del lavoro (Testo unico per la sicurezza sul lavoro – Dlgs 81/2008 – aggiornato recentemente con le modifiche apportate, dall’ultimo D.Lgs. 31 luglio 2020, n. 101).

Detto ciò, scopriamo di più insieme

Sappiamo bene che un appartamento esposto al sole necessita di una fornitura di tende da sole. Per proteggere l’abitazione dal caldo soffocante, dalla luce diretta del sole e riparare un balcone dalla pioggia, ma anche per tutelare la privacy dalle vedute dei palazzi vicini. Questi sono i motivi principali per i quali vengono installate le tende da sole sui balconi degli appartamenti ubicati in condomìnio.

In alcuni casi gli appartamenti ne sono già dotati, ma nel caso in cui sia un’installazione da fare occorre prestare attenzione alle normative che ne regolamentano la messa in opera.  Verificare cosa dice la legge a riguardo. E come scegliere una impresa seria e responsabile.

A semplice titolo informativo e conoscitivo, occorre precisare che il codice civile, purtroppo non si preoccupa di disciplinare la proprietà dei balconi. Ma per un consolidato orientamento giurisprudenziale (Cass. 14576/04) i balconi sono suddivisi in due tipologie: balconi incassati e aggettanti.

balconi sono incassati quando, pur sporgendo rispetto alla facciata dello stabile, rimangono dentro il perimetro esterno dell’edificio, sono inseriti nella sua struttura portante e non si protendono autonomamente nel vuoto.

In tal caso, la proprietà viene divisa in due, poiché i balconi rientrano nel solaio comune ai proprietari dei due piani sovrapposti, per cui non va richiesto il permesso per l’installazione dei ganci al proprietario dell’appartamento soprastante.

Invece, i balconi aggettanti che sporgono completamente dalla facciata condominiale sono considerati dei veri e propri prolungamenti della corrispondente unità immobiliaredi proprietà esclusiva del proprietario. Eccezion fatta sia per i rivestimenti che per gli elementi decorativi che si riferiscono alla parte frontale e quella inferiore che vengono considerati beni comuni perché inseriti nel prospetto dell’edificio.

MA COSA DEVE FARE IL PROPRIETARIO DELL’UNITÀ IMMOBILIARE CHE INTENDE INSTALLARE LE TENDE DA SOLE?

Tanto per cominciare si deve tener conto del decoro architettonico ed attenersi ai regolamenti edilizi locali. In zone di particolare interesse architettonico o ambientale occorre avere un occhio di riguardo sulla tipologia di tenda che può essere installata. Il decoro del fabbricato, sia esso una casa popolare che una dimora storica, è dato << dall’insieme delle linee e delle strutture che connotano lo stabile stesso e gli imprimono una determinata armonica fisionomia ed una specifica identità (Cass. 851/ 2007; Cass. 4 aprile 2008, n. 8830) >>.

Il D.P.R. n.31/2017 ha inserito “l’installazione di tende parasole su terrazze o spazi pertinenziali privati” e “installazione di elementi amovibili, come tende, pedane, elementi ombreggianti. Tutti elementi posti a corredo sia di attività economiche che turistico-ricettive che non necessitano di autorizzazioni specifiche.

In generale, quindi, anche l’installazione di una tenda parasole “domestica” è considerato un intervento libero. Però se l’immobile ha un particolare valore storico-artistico ed è gravato da un vincolo monumentale, si deve richiedere l’Autorizzazione alla Soprintendenza. Verificato, quindi, che non ci siano i vincoli citati, si deve consultare il regolamento di condomìnio ed attenersi alle eventuali prescrizioni in merito alle stesse. Inoltre oggi grazie al decreto rilancio potrete anche usufruire del Bonus 110%

In questo caso i condòmini interessati ad installare le tende da sole dovranno chiedere il permesso per l’apposizione dai ganci al condòmino soprastante che ha il balcone come pertinenza. Quando invece sono presenti elementi caratteristici del decoro dell’edificio, l’autorizzazione dovrà essere richiesta alla compagine condominiale.

Il Regolamento condominiale non può vietare la installazione di tende ma può disciplinarla contenendo indicazioni volte a uniformarne forme, dimensioni e colore al fine di mantenere il decoro dell’edificio. Se quindi le caratteristiche delle tende e del colore del tessuto sono contenute in un regolamento di condomìnio, il singolo condòmino potrà installare esclusivamente il modello predefinito. In caso contrario gli altri condòmini possono adire le vie legali per rimuovere le tende. Solo un regolamento approvato all’unanimità, in sede di assemblea, col voto favorevole di tutti i condòmini, o un regolamento contrattuale, sottoscritto con il rogito davanti al notaio al momento dell’acquisto, può disporre un espresso divieto di modificazione della facciata, al di là della alterazione del decoro, e come tale vietare in radice l’installazione della tenda (Cass. SS.UU. 18 aprile 2019 n. 10934).

In mancanza di regolamento o nel silenzio del regolamento di condomìnio, se nel Condomìnio sono già presenti tende da sole sui balconi degli altri appartamenti è sufficiente attenersi alle forme e colori già esistenti e quindi si può procedere all’installazione senza che sia necessario informare preventivamente l’Assemblea. Invece, se nel Condominio non sono già presenti tende da sole è opportuno informare preventivamente al riguardo l’Assemblea condominiale affinché sia presa una decisione di comune accordo sul colore e modello di tenda parasole che vincoli tutti i condòmini che successivamente effettueranno la stessa scelta.

L’autorizzazione al fissaggio dei ganci delle tende da sole: Una tenda da sole è composta da una struttura metallica che sorregge un telo di copertura per la protezione dell’ambiente sottostante da sole o agenti atmosferici. Essa non è considerata nuova costruzione per cui non si applicano le norme del codice civile che impongono una distanza minima di tre metri tra le costruzioni (anche in senso verticale).

A tal fine, però, è necessario che la tenda sia in stoffa (apribili e chiudibili con manovella o motorino) per non compromettere la circolazione dell’aria e la fruizione della luce. Di norma la tenda dell’unità immobiliare interessata viene fissata con dei ganci nel sotto-balcone dell’appartamento soprastante il cui balcone funge, quindi, da copertura. Poiché, riassumendo, per l’istallazione di tende da sole è necessario fare attenzione a:

Sicurezza

Dal primo marzo 2006, secondo la normativa EN UNI 13561, tutte le tende da esterno devono obbligatoriamente essere vendute provviste di:

  • la marchiatura CE;
  • la norma di riferimento
  • il nome e l’indirizzo del fabbricante
  • la dichiarazione di conformità
  • il manuale di istruzioni, uso e manutenzione

Sempre secondo tale normativa, le tende da esterno devono:

  • essere sottoposte a prove di laboratorio e classificate in categorie da 0 a 3 (maggiore è il valore, più alta è la capacità di resistenza al vento della tenda), per la loro sicurezza
  • possedere eventualmente l’etichettatura volontaria Assites, rilasciata dall’Associazione Italiana Tende, Schermature Solari e Chiusure Tecniche, come garanzia di qualità.

Manutenzione

Per mantenere nel tempo la resistenza, l’elasticità e il colore dei tessuti di una tenda da sole, bisogna seguire alcuni semplici consigli:

  • non arrotolare il telo se il tessuto è molto bagnato
  • chiudere la tenda appena ci si accorge che sta per piovere e riaprirla una volta che la pioggia è finita, per farla asciugare
  • finita la bella stagione, pulire la tenda con l’aiuto di una spazzola o di una spugna non troppo dura, unita ad acqua e detergente neutro
  • non pulire con idropulitrici o attrezzature a vapore, che potrebbero intaccare lo strato idrorepellente presente sul tessuto, il quale lo rende impermeabile all’acqua

IL NOSTRO CONSIGLIO: AFFIDATEVI SEMPRE A PROFESSIONISTI SERI E QUALIFICATI

Autore: Proietti Fiorella

img

Case Pontine

La serietà e la professionalità di un marchio depositato con l'esperienza e la forza di un gruppo.

Correlati

  • Blog

Vendere casa tra privati, senza l’intervento di una agenzia immobiliare?

Vendere casa tra privati, senza l’intervento di una agenzia immobiliare? Questa è una scelta...

Continua a leggere
Case Pontine
da Case Pontine
  • Blog

Consulenza ed Assistenza Immobiliare CasePontine® per trattative private

Consulenza ed Assistenza Immobiliare CasePontine® per trattative private. Una gamma di servizi...

Continua a leggere
Case Pontine
da Case Pontine
  • Blog

Come scegliere uno studio tecnico

Come scegliere uno studio tecnico, in base alle proprie esigenze ma soprattutto con le adeguate...

Continua a leggere
Blog Staff
da Blog Staff

Unisciti alla discussione

17 − 7 =

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Impostazioni saved!
Impostazioni Cookie

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi